TRAIL SACRED FOREST

0 Condivisioni
Trasferta in terra Toscana per Vanessa e Alessandro per disputare il Trail Sacred Forests, una gara che si sviluppa tutta all’interno delle Foreste Sacre Casentinesi, uno dei luoghi più incontaminati d’Europa.
Alessandro ha scelto il percorso da 50 km con 3000 metri di dislivello e Vanessa l’intermedio da 25 km con 1500 metri di dislivello positivo.
La gara è stata caratterizzata da un tempo quasi invernale con pioviggine e temperature sugli 11 ° e soprattutto da una fitta nebbia che in quota rendeva poco visibile i vari sentieri. Le piogge cadute nella notte hanno reso scivolosi alcuni tratti in cui bisognava prestare la massima attenzione per non cadere.
Il percorso è duro, non a caso è stato campo di gara dei mondiali di Trail nel 2018 e presenta salite lunghe e verticali , discese tecniche su pietre e tratti esposti con un passaggio a prova di vertigini (gara da 50 km ) su uno strapiombo che necessita l’appoggio continuo ad una fune fissa.
Uno dei punti più spettacolari è la diga di Ridracoli: ci si arriva dal bosco poi si passa in due gallerie buie per arrivare nella parte superiore della diga da dove si può ammirare un paesaggio spettacolare, per poi scendere nell’invaso attraverso almeno 3000 gradini infidi per ritornare sui sentieri.
Alessandro chiude con il tempo di 8 ore e 6 ”, Vanessa termina la 25km con il tempo di 4 e 20”.
Organizzazione perfetta con pasta party finale e birra fredda fredda 😂!!!
0 Condivisioni