LA SPEATA

0 Condivisioni

Vi siete mai chiesti cosa vuol dire Speata? Ci hanno detto che vuol dire fare un impresa oltemodo difficile, fuori dall’ordinario, e direi che calza a pennello. Fare 12 km infernali di salita per raggiungere il traguardo è davvero un “impresa”.
Tanti sono gli atleti che ogni anno accettano la sfida. Tra 14 bradipi che hanno raggiunto la vetta, (permettendo anche alla squadra di arrivare 2a squadra per numero di atleti arrivati), primeggia Coianiz, arrivando primo della squadra e 3° di cat. M55, Mancuso, 5° di cat. Silvio Carnevali,  8° di cat. Lorenzo Pimpinella 7° di cat. e Antonio Bonanni 4° di cat. Tra le donne Pamela Cavino e Robera Pimpinella 5a di cat. alla loro prima prova. Presenti anche Ilardo, i Fratelli Mercuri Gabriele Oliva in formissima, Antonio Fornari, Luca Francica e Alessandro Meccia.
Soddisfatti e premiati i bradipi si sono diretti nell’area verde di Monte Livata, dove non si sono risparmiati nel terzo tempo, raggiunti anche dai compagni di squadra Mattiacci e Betty Argiolas hanno finito la giornata cercando il fresco del bosco.
Il nostro Federico Franceschi invece solo soletto è andato a Fiumata alla “Marcia dei 4 ponti” 10.30km in 56.34. Gara tosta ma divertente ci racconta, bravissimo anche te!

 

0 Condivisioni