TERMINILLO K15

0 Condivisioni

Amici dei Bradipi,

Domenica 10 Luglio si è svolta la manifestazione K42 e K15 con partenza nella Piazza Pian De Valli a Terminillo. L’aria è frizzantina alle 8:00 ma i bradipi sono tutti in fila per prendere i pettorali prima di dare inizio all’ennesima avventura. Questa Sky Race è molto tecnica quindi il breafing pre-gara è d’obbligo, inoltre fa parte di un circuito internazionale di Trail running su sentieri immersi nella natura in contesti paesaggistici tra i più
diversi, dove a dominare è sempre l’ambiente naturale. Gara di interesse nazionale, ed è valevole come Campionato Nazionale dell’Associazione Italiana Cultura Sport di Trail Corto (AICS).
Dati gli onori alla competizione diamoli ora alle due bradipe novizie dei trail. Laura Bonetti, che da Bologna arriva a Roma per la sua prima gara in maglia bradipa e Federica Barbagallo (la nostra rossa tuber). Gli altri bradipi presenti sono Alessandro Coianiz, Fabio Mancuso, Andrea D’Alessandra, Patrizio Sauzzi, Maria Grazia Di Poce, Tiziana Massini, Eugenia Bianchini Raffaele Nicolussi, Massimiliano Mattiacci e Daniela Maratea.
Partenza in leggera discesa su asfalto, che verrà subito dimenticato a favore di un primo pezzo di percorso nel bosco con saliscendi corribili al fresco. Il percorso si snoda su anello di 15 km e 1160 mD+  Il tracciato fa il giro di tutti i versanti del Terminillo, percorrendo un primo tratto in comune alla K42, per poi arrivare al versante Nord raggiungendo il Rifugio Sebastiani. Da qui si sale  fino alla vetta del Terminillo a 2217 m, quindi si percorre l’affilata cresta che porta al Rifugio Rinaldi e ci si butta a capofitto nella vertiginosa discesa che riconduce a Pian de’ Valli. I ristori sono un po “scarsini” (solo acqua, a parte un po di frutta al Sebastiani) e quindi si pensa già al terzo tempo. Le difficoltà e il forte vento a tratti rendono il percorso molto tecnico, e seppur ci si incanta di fronte al paesaggio è necessaria molta attenzione.  Infatti un piccolo inconveniente è accaduto proprio a Laura, che verso la parte finale ha messo un piede in fallo precipitando per diversi metri. Per fortuna Laura a parte qualche escoriazione e spavento sta bene! è stata accudita e coccolata dai fantastici amici del soccorso alpino ,dal medico e dalla “scopa” della gara. Un debutto col “botto” in tutti i sensi! Gli altri bradipi hanno fatto ognuno la propria gara, chi in solitaria, chi in gruppetti. Il generoso Mattiacci ha ceduto le sue bacchette a Raffaele che era un po in difficoltà. Ma come sempre i bradipi si prodigano l’uno per l’altro. Al traguardo non mancano i premi di categoria: Coianiz 1° M55, Mancuso che dal mare di Ponza volta fino alle vette  del Terminillo e prende un  2° M45. Eugy Bianchini 2a F45 Federica 3a F45 e Dany Maratea 3a F55. Finalmente anche Laura raggiunge il traguardo, quindi non resta che allestire il terzo tempo. Come al solito luculliano, e ricco, felicissima Eugenia che può sfoggiare il suo cestino da pic-nic. Si finisce quindi la giornata tra i prati al fresco a parlare della bellissima esperienza. Un grazie ai ragazzi del soccorso alpino, sia per l’aiuto alla nostra bradipa sia per l’incitamento verso tutti i partecipanti.

TRAIL TERMINILLO ADVENTUR MARATHON k21

0 Condivisioni

Mentre alcuni bradipi stremati ma felici si infilavano nei propri letti dopo aver corso la 6 ore di Roma ,  altri si preparavano a scalare il Teminillo.
Una splendida accoglie 5 bradipi che si cimentano nella Adventure Marathon, 15 km su e giù sulle sassose creste del Terminillo  per coprire 1160 m di dislivello.

Dopo qualche km “facile” ecco ci si inerpica sulla prima dura salita dove terreno pietroso cedevole, pendenza ed improvvise e strette discese accompagnano gli atleti fino a raggiungere il rifugio Sebastiani. Qui, dopo un meritato e veloce ristoro, si riparte subito per scalare la via normale che conduce alla vetta del Monte Terminillo, una ascesa senza respiro fino a quota 2217 m.

Non c’è tempo per distrarsi però: le gambe sono stanche e le energie scarseggiano, ma l’affilata cresta che dalla vetta porta al Rifugio Rinaldi e la successiva e vertiginosa discesa fino al traguardo richiedono molta attenzione!

Alla fine primo dei bradipi è Lucio De Massimi che chiude in 2h 12’ aggiudicandosi il 2° posto SM45. Lo “seguono” un felicissimo Daniele Iossa (2h 34’ – 7° SM45), una sorridente Debora De Cesare (3h 21’ – 9° SF45) e un dolorante Patrizio Sauzzi (3h 22’ – 8° SM55), che chiude nonostante una caduta sulle rocce che lo ha costretto ad una medicazione in quota. Meritato ristoro finale con una bella birra fredda e cibarie offerte dall’organizzazione impeccabile!
Complimenti!

ROMA RIPARTE – RIPARTE ROMA, PROVE GENERALI DELLE GARE DEL FUTURO

Eccoci a parlare dell’evento della domenica appena trascorsa. Sicuramente molto atteso, perchè dietro di esso ci sono tantissime sfaccettature che non si possono ricondurre solo ad una “gara”.
Innanzi tutto è stato molto emozionante vedere schierate tante testa di serie del panorama podistico romano, pronti sulla linea di partenza, ordinatamente distanziati con alle spalle il Colosseo, ma in generale una città che si muoveva parallelamente allo spettacolo che stava per iniziare dopo tantissimi mesi. Proprio questa lunga degenza della nostra attività preferita, la corsa, è stato a mio avviso un altro elemento  importante. Il  pathos che ha sprigionato tra gli atleti, il silenzio nel frastuono di una strada (Via Di S. Gregorio) da cui sono partiti prima i Top uomini e a seguire le splendide donne. Sentire presentare gli atleti uno ad uno con i nomi risuonanti nel megafono, vedere i pettorali spillati, le bottigliette d’acqua, le bici che seguivano la corsa, i fotografi, e i tanti visi conosciuti che eravamo abituti a vedere tutte le domeniche.
Insomma una prova generale di un qualcosa che ci è mancato tanto, che anche se praticato senza gareggiare nei mesi del lockdown, quando farlo ci faceva sentire fuori posto, untori, come ci hanno spesso definito. Ieri con questo “Golden Gala” romano, la Fidal ci ha fatto di nuovo sentire parte di un mondo bello che ha voglia di ripartire.
I Piano ma arriviamo hanno avuto il picere di poter schierare 3 atleti. Alessio Biagioni Giulio Conforti e Isidoro Langone. Il caldo ha fatto da padrone e anche l’emozione di trovarsi li ha condizionato la prestazione.  Non per tutti è andata come nei piani, ma il solo fatto di esserci ha scatenato una forte carica, sia a loro che gareggiavano che al pubblico che li ha incitati e supportati. Siamo orgogliosi di tutti voi ragazzi, bradipi e non, per averci regalato questa bella emozione un po assopita.
Siamo stati tutti orgogliosi di vedere le nostre canotte verde/nero insieme alle altre di atleti di prestigio. Vogliamo rivedervi presto.

A mente fredda vi volevo dire…

26 Condivisioni

Eccoci qui ragazzi…
Scrivo adesso a mente fredda tutto quello che ho dentro…
Fine settimana purtroppo iniziato con la perdita del nostro grande amico Domenico Certelli,notizia che ha scosso ognuno di noi , ci ha lasciato una grande ferita nel nostro cuore, però lui sarà sempre con noi in tutte le nostre gare e allenamenti….CIAO DOMENICO sarai sempre con noi.

Un fine settimana con grandi emozioni, mi avete fatto piangere più volte…
Ho pianto appena arrivati a Ravenna nel vedere tutto il gruppo affiatato con la voglia di incontrarsi,ho pianto stando tutti insieme a cena e vedendo voi

Eccoci qui ragazzi…
Scrivo adesso a mente fredda tutto quello che ho dentro…
Fine settimana purtroppo iniziano con la perdita del nostro grande amico Domenico Certelli,notizia che ha scosso ognuno di noi ,dove ha lasciato una grande ferita nel nostro cuore però lui sarà sempre con noi in tutte le nostre gare e allenamenti….CIAO DOMENICO sarai sempre con noi.

Un fine settimana con emozioni grandi emozioni, mi avete fatto piangere più volte…
Ho pianto appena arrivati a Ravenna nel vedere tutto il gruppo affiatato con la voglia di incontrarsi, ho pianto stando tutti insieme a cena e vedendo voi uno a uno tutti contenti.
Ho pianto nell’abbracciarvi prima della partenza.
Ho pianto nel momento in cui dopo l’arrivo ho ricevuto tutte le chiamate per ringraziarmi tante volte per quello che abbiamo fatto…ho pianto quando mi avete abbracciato continuando a ringraziarmi per tutto e per aver portato a termine la prima maratona…ho pianto quando ognuno di voi scriveva per dare notizia delle altre gare fatte in giro ovunque da Fiumicino ad Atene fino all’ Havana, per raccontarsi e complimentarsi uno con l’altro anche se ognuno era distante migliaia di km….
Voi mi ringraziate sempre ma non deve essere così perché sono io che ringrazio voi uno ad uno abbracciandovi tutti per quello che fate è per lo spirito di gruppo che avete, ringrazio voi per darmi tante emozioni e tanto affetto, ringrazio voi per aver accettato lo spirito del nostro gruppo….
Il cronometro da noi non esiste è inutile ci deve stare solo divertimento è allegria..
Grazie ragazzi per quello che fate siete il mio orgoglio in tutto…
w piano ma arriviamo…

Il presidente
Giuseppe Minici

 

SONO COMMOSSO E VE LO VOGLIO DIRE

352 Condivisioni

Eccomi ragazzi…

Scrivo adesso dopo due giorni dalla nostra festa…lo faccio ora perché altrimenti non ci sarei riuscito, per via dell’emozione che mi avete fatto provare.
Domenica a me e a Laura ci avete regalato una giornata stupenda piena di significati ed emozioni. Una giornata che rimarrà sempre nei nostri cuori, perché ci avete dimostrato l’affetto e il piacere di stare con noi ma soprattutto di stare nel gruppo. Un unione che ormai è sempre più consolidata, un’ aggregazione che diventa sempre più forte. Un unione di tante persone che ne formano una sola, tanto rispetto gli uni verso gli altri, senza invidia da parte di nessuno, senza pensare alla competizione.
Il mio sogno, quando ho iniziato era di costruire tutto ciò e adesso mi avete dato la conferma.
Sono partito con tanta paura  all’inizio da solo, poco dopo è subentrata Laura che ha sostenuto supportato e portato avanti il nostro progetto.
Siamo arrivati ad oggi con voi tutti che ci sostenete e aiutate a valorizzare tutto, siete il pilastro di tutta la struttura, senza di voi sarebbe impossibile tutto questo…
Domenica siete stati unici…grandissimi vi siete affiatati ancora di più, vi siete  stretti vicino a noi ci avete scortato con il vostro affetto e questo per noi significa tanto, significa che noi tutti abbiamo vinto ma non con la competizione, ma con l’aggregazione e nella vita. Abbiamo e faremo sempre in modo che tutto rimarrà così: disponibilità l’uno con l’altro e voglia di vedersi per stare sempre insieme.
Io ringrazio voi uno ad uno per tutto quello che fate e che ci date..per le belle emozioni che ci fate sentire e fate sentire al di fuori del nostro gruppo..
Siamo e saremo sempre semplici senza invidia e con la voglia di vederci ogni giorno..

Grazie ragazzi siete tutto quello che si possa desiderare
Ci date tanto e ne siamo orgogliosi
Grazie ad uno ad uno

Peppe e Laura

Abbracci

Tutta la squadra Piano Ma Arriviamo si stringe intorno alla nostra cara Valentina per la sua perdita.
Valentina ti prendiamo per mano in questo momento di dolore. Siamo tutti con te. Le più sentite condoglianze, siamo un grande gruppo, puoi contare su tutti noi.Che la tua mamma possa riposare in pace.
Piano ma arriviamo.

Ciao Erminio

Ciao Erminio

In qualità di Presidente della ASD Piano Ma Arriviamo, e a nome di tutta la squadra, desidero esprimere sentite condoglianze alla famiglia di Erminio la Rocca, prematuramente scomparso durante la manifestazione Roma By Nigth, Venerdì 6 Settembre.
Consapevole del momento difficile per la famiglia e per tutto il mondo Running amatoriale. Erminio, persona buona e generosa, che tu possa seguirci ancora da lassù.

IN PARTENZA PER LA 100 KM DEL PASSATORE

Ragazzi miei in questi mesi e specialmente in questi ultimi giorni, vi ho osservati, con quanta meticolosità e dedizione avete preparato gli ultimi dettagli, tutte le piccole cose che vi faranno compagnia in quel viaggio lungo 100 km che tra poche ore andrete ad affrontare.

Io sarò al vostro fianco che vi sosterrò vi darò supporto morale nei momenti di crisi, così come tutta la squadra, che ha dimostrato tanto calore nei vostri confronti cercando di sdrammatizzare la vostra “paura” per quello che andrete da affrontare.

Prendetelo come un bel viaggio come introspezione in voi stessi perché è un’esperienza che vi porterete dietro per sempre.

Chi di voi é alla prima esperienza chi già lo ha affrontato nelle edizioni passate. Sappiate che i piano ma arriviamo saranno tutti uniti anche questa volta, quindi andate e vincete perché sarà una vittoria qualsiasi sia l’esito finale.

FORZA RAGAZZI DATECI DENTRO!

Vi abbraccio tutti…
Luca Gemelli , Va Lentina , bonanni Antonio , Antonio Fornari , Alessandro Reali, Edith Vento Shaw, Paulo la Rosa, certelli Domenico, Marco Mercuri

 

Il presidente

Peppe Minici

 

E tutta la squadra

Piano ma Arriviamo

 

C’ERAVATE TUTTI.. MA PROPRIO TUTTI!

146 Condivisioni

Siamo finalmente giunti alla chiusura del nostro anno agonistico, fatto di gare, PB, sorrisi, gioie, amicizia e divertimento, la mia parola magica.
Questo è il fantastico mix che ho cercato di professare con fatti, e parole, soprattutto parole, qui nei report, tutte le domeniche quando descrivo come sono andati i bradipi in gara. Di parole solitamente me ne escono poche, ma quelle poche sono il frutto della vostra risposta. Quelle che mi vengono su dal cuore e che mi hanno fatto alcune volte commuovere.

Venerdì 25 gennaio 2019, rimarrà scolpito nei miei ricordi. La vostra risposta è stata di vedervi tutti li seduti intorno ai tavoli, senza importanza di chi si aveva a fianco, siamo Bradipi e ci siamo amalgamati, presentati, conosciuti, e sentiti parte di un tutto: la nostra squadra Piano ma Arriviamo. Vedervi li tutti insieme, a prescindere dal tipo di tesseramento che avete scelto, è stata la conferma di aver fatto centro. Voi volevate esserci e io vi volevo tutti li. Questo è ciò che intendevo per creare un gruppo. GRAZIE A TUTTI.

La serata è scivolata via rapidamente, proprio per i motivi sopra citati, al punto che ci siamo ritrovati alle premiazioni, alla torta, alle foto. Unn grazie speciale al nostro amico Cotantino Sammarco che ci ha omaggiato di una fantastica cronistoria fotografica.
Noi ci abbiamo messo il cuore e tanta passione… anche voi.

W I PIANO MA ARRIVIAMO

di seguto una serie di foto della bella serata da BAFFO, con Costantino Sammarco

E’ ARRIVATO IL SENTITO MOMENTO DEI RINGRAZIAMENTI ALLE PERSONE SPECIALI

191 Condivisioni

ragazzi…
Grazie per avermi dato un 2018 pieno di soddisfazioni, non in ambito di prestazioni, quelle sono niente…mi riferisco alla sfera personale.
Mi avete dato la vostra fiducia e avete creato un gruppo unito e stabile.
Ritrovarci la domenica è una festa, una vera gioia.. stare insieme per ridere scherzare, sentirsi aggregati, scambiarsi le proprie opinioni.
Grazie per quello che fate, grazie per avermi fatto realizzare tutto questo. È solo merito vostro se abbiamo tanta sintonia e voglia di stare insieme.
Grazie a tutti e grazie ai nuovi che entrano a far parte del nostro gruppo bradipi, dandoci fiducia, ma soprattutto consapevoli che da noi non conta la prestazione sportiva ma principalmente il gruppo e il divertimento.
Grazie di cuore per avermi dato tutto ciò, che in questo nuovo anno possiamo continuare sempre con lo stesso spirito.
Grazie grazie a tutti…vi abbraccio uno per uno orgoglioso di voi siete fantastici.